• Consitek Team

COME PORTARE A TERMINE CON SUCCESSO UN PROGETTO BIG BANG IN UNA MULTINAZIONALE

L'importanza di aver un team single point of contact in un progetto di implementazione ERP per una società multi-subsidiaries

In piena pandemia in Consitek Group ci siamo ritrovati a dover gestire un progetto Big Bang di implementazione ERP per una multinazionale che all’epoca contava 16 subsidiaries sparse in tutto il mondo.

In questo scenario, avere un team single point of contact è stato determinante per il pieno successo dell’implementazione dell’ERP con piena soddisfazione del cliente.


I VANTAGGI DI UN TEAM SINGLE POINT OF CONTACT

Vediamo in quali termini si traduce per una realtà multinazionale, avere a disposizione un team single point of contact per tutte le proprie subsidiaries.

Innanzitutto, disporre di un team single point of contact significa avere un univoco interlocutore che si prende in carico di tutte le richieste provenienti da ciascuna subsidiaries, sia dunque che le richieste arrivino centralmente o dalle singole divisioni.

Immaginate infatti cosa significhi avere il vantaggio di disporre di un team single point of contact capace di tradurre in soluzioni richieste legate a specifiche territoriali inerenti, ad esempio, la fiscalità o normative locali scongiurando dunque errori di comunicazione tra azienda, clienti, fornitori e altre entità esterne, e al contempo coordinando i diversi gruppi di lavoro da remoto.

Flessibilità, disponibilità e velocità di risposta, anche a fronte di time zone differenti, sono stati dunque gli aspetti che hanno permesso al Team di Consitek Group di portare con successo a termine un progetto di implementazione ERP così complesso in un periodo delicato.



PROGETTO DI IMPLEMENTAZIONE ERP IN CLOUD

Il successo di un progetto big bang di implementazione ERP come questo, in cui sono state coinvolte contemporaneamente più sedi in tutto il mondo, è stato reso possibile anche grazie alla scelta della soluzione, in questo caso un ERP in cloud nativo.


La soluzione scelta infatti è stata NetSuite, l’ERP in cloud nativo della Oracle.


Una volta effettuata la migrazione dei dati dai vecchi sistemi a quello nuovo centralizzato, si sono susseguite tutta una serie di sessioni di training da remoto su diverse time zone direttamente dal team single point of contact, con l’obiettivo di formare gli utenti delle diverse subsidiaries all’utilizzo del nuovo sistema e all’apprendimento dei processi definiti da corporate.


I moduli scelti, oltre alla suite Financial First per la gestione finanziaria, sono stati dunque:


  • CONTRACT RENEWAL: il modulo di NetSuite per il rinnovo automatizzato dei contratti attraverso un sistema di monitoraggio che permette di massimizzare i ricavi, efficientando il processo di fatturazione con visibilità sullo stato dei rinnovi, upsell e downsell.

  • SRP (Service Resource Management): il modulo di NetSuite per la gestione di time entry, note spese, project management e tutto ciò che riguarda la gestione dei servizi professionali

  • ARM (Advanced Revenue Management): il modulo di NetSuite che consente di tracciare in maniera automatizzata la previsione, il riconoscimento, la riclassificazione, il differimento e il controllo dei ricavi attraverso un insieme di regole definibili su contratto o transazione.

  • ONEWORLD: la soluzione di NetSuite che permette di gestire più filiali, business unit ed entità legali.

Al fine di rendere i processi più uniformati possibili e univoci, il cliente inoltre è stato supportato nel realizzare un Process Mapping univoco applicabile per tutte e 16 le subsidiaries.


AVER UN SINGLE POINT OF CONTACT ANCHE POST GO-LIVE

Dal periodo post go-live ad oggi il team di progetto continua ad essere il single point of contact per tutte le subsidiaries e, lavorando fianco a fianco con corporate per tutti i processi centralizzati (come ad esempio la fatturazione al cliente finale e l’intercompany) continua a supportarle ed affiancarle su tutti i processi di propria competenza.

7 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti